Come Diventare una Mistress di Successo in 4 Semplici Mosse

Come diventare una Mistress? Beh, prima di tutto occorre essere predisposti a livello caratteriale, altrimenti la vediamo dura diventare ciò che non si è. 

In secondo luogo, tutto quello che non sai o di cui non sei pratica, si può imparare. È davvero tutto qui? Essere una padrona BDSM è davvero così facile? E chi ha detto che è facile! Potrebbe sembrare, ma non lo è affatto!

Specie se vuoi lavorare come Mistress, c’è tanto da imparare, scoprire e sperimentare. E siamo qui per insegnarti come si fa.

4 mosse per imparare come diventare una Mistress

La Mistress, ovvero la dominatrice sessuale, è una delle figure più apprezzate e gettonate dell’universo BDSM

Si tratta di una figura particolare e decisamente complessa, che incarna un personaggio irrinunciabile per chi si dedica al sesso sadomaso.

Naturalmente, così come non tutti possono essere dei sub, non tutti possono divenire delle padrone BDSM.

Questo perché, come anticipavamo in apertura, oltre all’impegno nello studio e nella pratica occorre una predisposizione naturale verso il comando ed il dominio. 

Allora, vediamo assieme quali sono gli step necessari per essere una vera Mistress, 4 mosse da seguire per raggiungere con soddisfazione la tua ambizione da dominatrice.

1. Chiediti se hai il carattere giusto per essere una padrona BDSM

Primo, fondamentale passo. 

Se sei dedita al comando, se avere qualcuno che obbedisce ai tuoi ordini, si lascia dominare e seviziare ti eccita, allora è molto probabile che tu sia perfetta per essere una padrona BDSM.

Oltre all’aspetto sessuale, ricorda che anche nella vita quotidiana si continua a svolgere la dualità dom-sub: dunque, anche da come ti approcci al partner (o agli uomini per i quali provi attrazione sessuale) è un indicatore importante. 

In ogni caso, però, su tutto resta essenziale la tua reattività nei confronti della dominazione altrui: è quella la tua cartina tornasole.

2. Inizia con lo studio

La dominazione non si impara dall’oggi al domani, specie quella sessuale.

Devi impegnarti sul serio, soprattutto se pensi di lavorare come Mistress, oltre che farlo nella tua camera da letto privata. 

Il consiglio migliore che possiamo darti è quello di affiancarti ad una dominatrice navigata, qualcuna che è già nel settore da anni e che sa indirizzarti sulla strada giusta. 

Come trovare una Mistress esperta? Puoi sicuramente cercare la tua mentore sul nostro sito di incontri oppure partecipare ad eventi a tema, ai munch BDSM, ecc. 

In giro, soprattutto nelle maggiori città italiane, ci sono diverse associazioni e locali specializzati che promuovono corsi femdom et similia, dove puoi imparare e confrontarti.

Ancora, non dimenticare di attingere conoscenza da libri, podcast e film: saranno la ciliegina sulla torta per la tua formazione.

3. Outfit ed accessori: quando l’abito fa il monaco

Una vera Mistress deve emanare potere con la sola presenza: dunque, gli outfit devono essere studiati ah hoc. 

Non deve essere solo sexy, ma anche far percepire quella che è la sua vocazione al dominio sessuale. 

Ecco perché saranno perfetti gli abiti in pelle o in latex, tacchi vertiginosi (perfetti per i feticisti), calze a rete, cappelli da ufficiale e tutto quanto esprima potere, carattere e sensualità. 

Naturalmente, non possono mancare gli accessori con i quali imporre le punizioni sadomaso: fruste, corde, cappucci, collari, strap on e via dicendo. 

Un plus aggiuntivo? Le candele per il waxing!

4. Condividi e pratica con il tuo partner

Ultima mossa sul come diventare Mistress, dopo aver studiato e costruito il proprio “armamentario” di abiti e sexy toy, è quella di passare alla pratica. 

L’ideale sarebbe avere un partner fisso o un sub più esperto di te, così che si possa cominciare man mano e condividere ogni aspetto di quest’esperienza. 

Potrai così capire come mettere per davvero in pratica ciò che hai imparato, dosando le azioni e le parole, testando con l’altro. 

Può sembrare un momento noioso o ostico, ma è fondamentale agli inizi. Inoltre, la condivisione è un modo per entrare in maggiore sintonia con il partner, capirne ogni sfumatura: decisamente un vantaggio, per una relazione di lungo corso. 

Lavorare come Mistress: è difficile?

Dipende. 

Lavorare come Mistress non è sicuramente facile, ma neanche impossibile. 

Molto dipende dal tempo che riesci e/o puoi dedicare a questa attività, dal giro di contatti che riesci ad avere, da come ti promuovi.

Essere una padrona BDSM è anche una questione di bravura, non neghiamolo: non sempre si è all’altezza di questa professione. 

Ancora, considera i costi. 

Che non sono solo quelli legati agli outfit, agli accessori ed alla promozione professionale, ma anche alla tenuta del dungeon: affitto, pulizie, sanificazione, utenze, ecc. 

Certo è che, una volta ingranato, si guadagna discretamente a fare la Mistress. 

E allora, perché non provarci per davvero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su